consolidamento terreni

Consolidamento terreni

Spesso i terreni di fondazione sono interessati da cedimenti differenziali che possono essere causati da diversi fattori come:
- l’essiccamento degli strati superficiali del terreno o la differenza di struttura dei terreni su cui poggia la casa;
- forti pendenze o sovraccarichi vicino a una fondazione;
- eccesso di acqua, anche dovuto a rottura di tubature;
- scavi nei pressi dell’edificio;
- piani interrati parziali, non completamente finiti.
- vibrazioni del sottosuolo.

Il deterioramento delle caratteristiche geotecniche del terreno va ad alterare la natura chimica e muta la circolazione idrica nel sottosuolo, dando origine a spazi vuoti per asportazione delle frazioni più fini del terreno stesso (frazione argillosa). Tutti questi fenomeni sono causa, in terreni franosi, di abbassamenti del suolo e, di conseguenza, dell'intera struttura, spesso soggetta a crepe nei muri.

Un’azione di consolidamento dei terreni può avere molteplici obiettivi, fra cui:
- aumentare la capacità portante di un terreno;
- stabilizzare scavi e pendii naturali o artificiali;
- controllare le deformazioni e accelerare la consolidazione;
- controllare i moti di filtrazione;
- migliorare la resistenza alla liquefazione.

Il miglioramento dei terreni ha quindi notevoli vantaggi; prima di tutto evita i cedimenti differenziali preservando la stabilità di strutture esistenti.